Bevande Alcoliche

bevande alcolicheL’assunzione MODERATA di vino rosso insieme a frutta e verdura è associata a minor mortalità per malattie cardiache e ictus, grazie all’apporto di antiossidanti (carotenoidi, tocoferoli, acido ascorbico, flavonoidi) che agiscono in modo sinergico.

Il vino rosso determina una maggiore stabilità del plasma e delle LDL contro l’ossidazione e aumenta la presenza di HDL. L’alcol diminuisce l’aggregazione piastrinica del sangue limitando formazioni di coaguli e trombi. Se bevuto in eccesso è in grado di provocare seri danni al fegato, dove ha i maggiori effetti (steatosi, epatite e cirrosi), allo stomaco (gastriti per eccesso di produzione di acido cloridrico), ha un effetto deprimente sul sistema nevoso centrale con attenuamento dei freni inibitori e appannamento dei riflessi, crea una vasodilatazione periferica (sottrae sangue a cuore e muscoli causando stanchezza e raffreddamento) e aumento il colesterolo ematico.

La birra è una delle bevande meno adulterate.

Gli aperitivi alcolici, nella maggior parte dei casi, derivano da alcol industriale rettificato tramite aggiunta di additivi.